mercoledì 7 settembre 2011

PUTIN INAUGURA "NORD STREAM" IL GASDOTTO CHE COLLEGA DIRETTAMENTE LA RUSSIA ALL'EUROPA




Alla presenza dell'ex premier tedesco Gerhard Schroeder, il primo ministro russo Vladimir Putin ha inaugurato ieri il nuovo gasdotto "Nord Stream" che collegherà - passando sotto il Mar Baltico - la Russia alla Germania e quindi direttamente all'Europa senza essere costretti a passare per l'Ucraina. La cerimonia si è svolta nella città di Vyborg, vicino a San Pietroburgo, da cui parte la pipeline che giunge sino alla città tedesca di Greifswald.
"Il volume del gas fornito - ha dichiarato Putin - è paragonabile all'energia di undici centrali nucleari". "L'Ucraina è un nostro vecchio partner tradizionale. Come tutti i Paesi di transito, è stata tentata di sfruttare la sua posizione ma ora questa esclusività sta scomparendo e i nostri rapporti acquisteranno un carattere sempre più civile". 
"Gli ucraini - ha detto invece l'amministratore delegato di Gazprom, Alexiei Miller - hanno preso il treno chiamato 'il gas russo economico' e non sanno a quale fermata scendere ma in questo modo non si può andare molto lontano, se non in un vicolo cieco".

E' necessario ricordare che il nuovo gasdotto è nato proprio per evitare i ripetuti tentativi dell'Ucraina di contrattare il costo del gas russo interrompendo proprio la fornitura all'Europa. A tutt'oggi l'80 per cento del gas russo transita in Ucraina. Gli accordi vigenti tra i due stati risalgono al 2009, furono firmati dalla precedente premier Julia Timoshenko con Putin. Proprio a causa di questi accordi l'ex premier ucraino e paladina della rivoluzione arancione è accusata di abuso d'ufficio.

Link di TERNI...tudine correlati:


Le notizie del blog TERNI...tudine sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «TERNI...tudine Blog» e l'indirizzo «www.ternitudine.blogspot.com»

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget