domenica 4 settembre 2011

MINO MARTINAZZOLI, ULTIMO SEGRETARIO DELLA DC, E' MORTO NELLA SUA BRESCIA



"Viviamo una fase crepuscolare della democrazia. C'è una situazione di marasma tale da non riuscire a capire in che modo la politica possa ritrovare la sua nobiltà", queste le parole dell'ultimo intervento politico di Mino Martinazzoli rilasciato lo scorso aprile sul quotidiano cattolico Avvenire. Intervento che tradisce lo stile ruvido e diretto dell'ultimo segretario della Dc, democristiano dell'area Zaccagnini ma, da sempre, democristiano fuori dagli schemi e dalla facili classificazioni. Fondatore del Ppi, ministro di Grazia e Giustizia, della Difesa e delle Riforme Istituzionali, Sindaco di Brescia. E' morto oggi a Brescia dopo una lunga malattia.
Negli anni '90, dopo aver visto da segretario la fine della Democrazia Cristiana, diviene uno dei fondatori del Ppi e degli ispiratori del Patto per l'Italia quel blocco di centro che, nelle elezioni politiche del 1994, tentò la ricostituzione di un'area moderata alternativa sia  a Berlusconi che alla sinistra. Da tale scelta autonomista prenderà il via la diaspora democristiana con l'uscita di Pier Ferdinando Casini, Clemente Mastella e Marco Follini che scelsero l'alleanza con il blocco berlusconiano e la costituzione del Ccd.

Le reazioni:
  • Pier Ferdinando Casini, leader UdC: "Sono profondamente rattristato per la scomparsa di Mino Martinazzoli, con cui ho collaborato da giovane parlamentare nella vita della Democrazia Cristiana". "Da lui - continua Casini - mi hanno diviso non pochi giudizi politici, ma non è mai venuta meno la stima e il rispetto per la persona e per le sue qualità intellettuali e morali. Mi unisco con profondo cordoglio ai familiari e agli amici che ne piangono la scomparsa";
  • Dario Franceschini, presidente deputati Pd: "Con Mino Martinazzoli se ne va un uomo che ha messo passione, competenza e cultura in ogni passo della sua vita professionale e politica. Senza la sua scelta coraggiosa di traghettare i cattolici democratici dalla Dc nella nuova stagione politica degli anni '90, non sarebbero nati l'Ulivo e il Pd. Un'intera generazione - ha concluso Franceschini - gli è poi debitrice di indimenticabili momenti di entusiasmo e speranze. Alla sua famiglia le condoglianze di tutti i deputati del gruppo del Pd e mie personali, con affetto e dolore";
  • Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia: "Uomo politico, studioso e statista di rilievo, abbiamo militato insieme nella Democrazia Cristiana; poi siamo stati avversari fino alla competizione regionale del 2000 che ci vide candidati alla presidenza per due schieramenti contrapposti: ma lo abbiamo fatto con rispetto reciproco e nella comune difesa dei valori di democrazia e di partecipazione popolare";
  • Gianfranco Fini, presidente della Camera dei Deputati: "uomo politico che ha onorato le Istituzioni ed ha interpretato gli ideali del cattolicesimo democratico negli incarichi di governo ricoperti e nella guida del partito della Democrazia Cristiana, in fasi intense della storia politica nazionale";
  • Maria Ida Germontani, Fli: "Con la scomparsa dell'ex segretario della Dc, Mino Martinazzoli, non solo viene meno una figura politica di grande prestigio legata alla storia del nostro Paese, ma viene meno anche la coscienza critica e l'onestà intellettuale di un uomo che ha vissuto in modo doloroso ma molto lucido una transizione politica drammatica". "Sono entrata in politica più tardi del consueto - ha continuato la deputata - dalla società civile e nel bresciano, dove risiedo, ho avuto poche occasioni di incontro con Martinazzoli, ma quelle poche sono bastate per capire che era un grande politico con una incredibile capacità di analisi al punto da prevedere esattamente l'evoluzione successiva di avvenimento che oggi possiamo considerare la mancata rivoluzione liberale". "Devo dire grazie a Martinazzoli - ha concluso la Germontani - per l'esattezza delle sue previsioni ed anche devo ammettere oggi di avere sbagliato per non averlo preso sul serio: la politica deve saper ascoltare la voce di uomini di cultura, onesti e di prestigio quale era Martinazzoli".

Le notizie del blog TERNI...tudine sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «TERNI...tudine Blog» e l'indirizzo «www.ternitudine.blogspot.com»

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget