sabato 2 luglio 2011

(INCHIESTA ENAC) DALLA LISTA DI PAGANELLI SPUNTA IL NOME DELLA MARINI

On. Massimo D'Alema, Presidente della Fondazione Italiani-Europei

Dalle indagini relative all'inchiesta ENAC per corruzione e frode che negli ultimi giorni ha coinvolto l'ex consigliere dell'Ente, ex responsabile nazionale del Partito Democratico per il trasporto aereo ed ex consigliere del ministro Burlando, Franco Pronzato, il 'fundraiser' della Fondazione Italiano-Europei, Vincenzo Morichini, e il proprietario della società aereonautica 'Rotkopf aviation', Viscardo Paganelli, spunta il nome della presidente della nostra Regione, ex deputato europeo e membro della segreteria di Pierluigi Bersani, Catiuscia Marini.
Logo della società di Paganelli
Il coinvolgimento della governatrice dell'Umbria, ad oggi non iscritta nel registro degli indagati,  risulterebbe da un appunto in cui Paganelli aveva annotato alcuni 'contributi' per 200.000 euro versati a uomini politici e pubblici amministratori, nel caso specifico un contributo di 20.000 euro "apparentemente destinato a sponsorizzare il famoso Festival Umbria Jazz.
La Governatrice dell'Umbria, Catiuscia Marini
Di un contributo di identico importo, relativo alla medesima apparente sponsorizzazione e alla Marini, parlò lo scorso anno anche l'imprenditore fallito, Pio Piccini (arrestato per il crack Omega-Eutelia), per spiegare il ruolo del Morichini. Ai pm Paolo Ielo e Giuseppe Cascini, rilevò: "Nel luglio del 2010 mi venne chiesto dal segretario del Presidente della regione Umbria di sponsorizzare Umbria Jazz. Mi venne inviato il contratto a Roma, che siglo per 20 mila euro. Soldi che avrei dovuto pagare ahimé, la prima tranche il 9 luglio, giorno in cui vengo arrestato, e l'altra il 31 luglio".



Le notizie del blog TERNI...tudine sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «TERNI...tudine Blog» e l'indirizzo «www.ternitudine.blogspot.com»

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget