lunedì 23 maggio 2011

(UMBRIA/INCHIESTA SANITA') LA 'ZARINA' MARIA RITA LORENZETTI INDAGATA E INTERROGATA: "GLI ATTI SONO LEGITTIMI"

Maria Rita Lorenzetti, ex presidente della Regione Umbria
(immagine tratta dal sito dell'Università di Perugia)
L'inchiesta sulla sanità in Umbria procede. La Procura della Repubblica di Perugia, nello specifico i Pm Mario Formisano e Sergio Sottani coordinati da Giacomo Fumu, ha iscritti nel registro degli indagati, oltre all'ex assessore alla Sanità Maurizio Rosi, anche la 'Zarina' Maria Rita Lorenzetti, ex governatrice, con l'accusa di falso ideologico e abuso d'ufficio in relazione ad alcune delibere della Giunta per l'assunzione di un centinaio tra medici, infermieri e tecnici in Asl e Aziende ospedaliere.
La Lorenzetti, oggi presidente di Italferr (società delle Ferrovie dello Stato), interrogata dalla Procura ha respinto ogni addebito. In una nota del suo legale, Luciano Ghirga, si legge: "La ex presidente nel mantenere un doveroso riserbo istruttorio manifesta la propria fiducia nell'operato degli organi inquirenti e ribadisce la propria estraneità a tutti i fatti che le sono stati contestati", nega "ogni profilo di illecità del proprio operato e di quello dell'intera Giunta" ribadendo la "legittimità degli atti adottati e gli ottimi risultati della sanità umbra, correlati alle esigenze di bilancio regionale ed ai servizi offerti".

Le notizie del blog TERNI...tudine sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «TERNI...tudine Blog» e l'indirizzo «www.ternitudine.blogspot.com»

1 commento:

Anonimo ha detto...

Finalmente si scoprirà che fine hanno fatto i soldi per le persone non autosufficienti !

Si è verificato un errore nel gadget