venerdì 21 gennaio 2011

COME CAMBIANO QUESTI LEGHISTI...




"In un Paese normale e democratico queste cose non avvengono: non si mette sotto pressione una persona così, è il presidente del Consiglio, mica un mafioso", "E' stato circondato, controllato da tutte le parti, facile così trovare delle cose", "E' inutile chiedere cose che non servono a niente". "Vada a riposare un pò da qualche parte, che ci pensiamo noi", "Giusto, se non lo dice lui chi lo deve dire?".
Queste sono alcune delle odierne dichiarazioni di Umberto Bossi in difesa di Silvio Berlusconi e sembrano quasi scontate almeno per chi non ricordi le posizioni leghiste tra il '94 e il '99. Volete qualche esempio? Eccolo...
  • Umberto Bossi, 18 luglio 1994: "L'uomo di Arcore mostra le stesse caratteristiche dei dittatori, perché insiste nella sua volontà di non ritirare l'infame decreto Biondi che mette in libertà i peggiori ladri, concussori, corrotti, ricettatori...";
  • Umberto Bossi, intervento al Congresso Federale Straordinario della Lega Nord, 24/25 ottobre 1998 a Brescia: "Berlusconi, uomo di Cosa Nostra, non poteva che essere di pasta profondamente antidemocratica. [...] Il Polo per le origini mafiose della ricchezza di Berlusconi gravita su Palermo [...] Berlusconi che è il capo di Forza Italia, un partito creato da Dell'Utri inquisito per mafia che con i suoi mezzi senza limiti tiene in vita tutti i partiti del Polo";
  • Umberto Bossi, discorso parlamentare, 21 dicembre 1994: "Un Governo che ha inteso la governabilità, la vecchia e collaudata massima di Bettino Craxi!";
  • Umberto Bossi, 12 settembre 1998: "C'è qualche differenza tra noi e lui... Peccato che lui sia un mafioso. Il problema è che al Nord la gente è ancora divisa tra chi sa che Berlusconi è un mafioso e chi non lo sa ancora".
Se volete leggere ancora qualche altra vecchia dichiarazione di Umberto Bossi, cliccate qui.


Le notizie del blog TERNI...tudine sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «TERNI...tudine Blog» e l'indirizzo «www.ternitudine.blogspot.com»

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget