venerdì 10 dicembre 2010

FIAT: LA NEWCO FUORI DA CONFINDUSTRIA.


"Per Fiat il contratto auto può darsi sia la soluzione giusta per il contratto. Per la Fiat, se questa joint venture con Chrysler va avanti, non deve far parte di Confindustria", "quindi aspettiamo, quando loro sono pronti rientriamo. Non è che posso fermare l'investimento". Questa la dichiarazione di Sergio Marchionne, alla quale la presidente di Confindustria ha risposto: "La newco relativa all'investimento in Mirafiori nascerà fuori da Confindustria", "Confindustria, Fiat e Federmeccanica lavorano insieme da oggi a fare un contratto dell'auto. E non appena ci sarà un contratto dell'auto che rispecchierà le esigenze del Lingotto, Fiat rientrerà in Confindustria".
Anche ieri la Marcegaglia, in attesa di incoontrare oggi Marchionne a New York, aveva dichiarato che "una delle soluzioni possibili potrebbe essere anche in un contratto dell'auto che sta fuori per un pò dal sistema Confindustria, intanto che mettiamo a posto le cose, per poi rientrare. Questa è una delle opzioni".  "Si trova sotto pressione degli azionisti americani - ha aggiunto riferendosi a Marchionne - che sono poi il Governo e gli stessi sindacati oltre alla Fiat i quali chiedono risultati... d'altra parte però dovrò tenere anche conto degli interessi di tutte le altre aziende italiane, si tratta di vedere fino a dove potremo spingerci".

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget