mercoledì 17 marzo 2010

(TERNI) FINANZA DERIVATA SOTTO INCHIESTA: CONTROLLI DELLA GUARDIA DI FINANZA AI COMUNI DI TERNI, NARNI, ORVIETO, STRONCONE, GUARDEA...


La procura regionale della Corte dei Conti dell'Umbria ha delegato la guardia di finanza di Terni per le indagini relative ai contratti di finanza derivata - i cosiddetti 'swap' - sottoscritti dai comuni della Provincia di Terni (Terni, Narni, Orvieto, Stroncone, Guardea, Alviano, Polino, Lugnano in Teverina, Avigliano Umbro e Baschi) per un totale di 466 milioni di euro.
Da un commento del Comando Generale della GdF, riportato in un servizio del Sole 24 ore, leggiamo che "nella maggior parte dei casi i contratti sono Irs non par o Irs collar, che gli enti hanno acquistato per tutelarsi dai rischi legati alla variazione dei tassi" ma che poi, nel concreto, "hanno natura speculativa e un'elevata opacità" con le A.C. che "si sono esposte al rischio di perdite ingenti".

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget