mercoledì 1 luglio 2009

LA RAI FINALMENTE MANDA IN ONDA IL FILM "COME UN UOMO SULLA TERRA" SULLA SITUAZIONE DEI MIGRANTI AFRICANI IN LIBIA



Da oltre un anno il film-documentario "Come un uomo sulla terra" sta girando l'Italia. Associazioni culturali, di volontariato, Centri Sociali e Università, hanno contribuito - spesso senza alcun appoggio istituzionale - a promuovere la pellicola e la campagna "IO NON RESPINGO" e la petizione al Parlamento italiano e a quello europeo per richiedere la costituzione di una "Commissione d'inchiesta internazionale ed indipendente sulle modalità di controllo dei flussi migratori in Libia in seguito agli accordi bilaterali con il Governo italiano" e per "avviare rapidamente, vista l'emergenza della situazione, una missione internazionale umanitaria in Libia per verificare la condizione delle persone detenute nelle carceri e nei centri di detenzione per stranieri" (per ulteriori informazioni o per sottoscrivere la petizione clicca qui) .
La Rai finalmente trasmetterà il film il prossimo 9 luglio su Rai 3 alle ore 23,40. Per avere un idea minima dell'importanza del film basta leggere il suo sottotitolo "Dal 2003 Italia ed Europa chiedono alla Libia di fermare i migranti africani. Ma cosa fa realmente la polizia libica? Cosa subiscono migliaia di uomini e donne africane? E perchè tutti fingono di non saperlo?".
Per maggiori informazioni clicca qui sotto:

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget