martedì 30 giugno 2009

BERLUSCONI CONTESTATO ANCHE A VIAREGGIO, "PRENDERO' IN MANO LA SITUAZIONE"


IL PREMIER: "PRENDERO' IN MANO LA SITUAZIONE" MA AL SUO ARRIVO LA GENTE LO FISCHIA E INVEISCE CONTRO DI LUI E CONTRO MATTIOLI
Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi arriva a Viareggio nel pomeriggio dopo una mattinata trascorsa a Napoli dove aveva dichiarato "Sono stato al telefono finora con Bertolaso, abbiamo già provveduto a trasferire i feriti più gravi negli ospedali e poi subito andrò a Viareggio a prendere in mano la situazione".
A Viareggio viene accolto da un gruppo di cittadini presenti nella zona dell'incidente, la sua presenza non viene gradita ed inizia un coro di "vergogna", "vai a casa". La tensione era palpabile perchè era presente anche un gruppo di sostenitori del premier. La visita dura 15 minuti e per tutta la durata la gente continua a protestare. Berlusconi dichiara "Nel prossimo Consiglio dei Ministri dichiareremo lo stato d'emergenza" ed esce dal restro mentre il Ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli esce dalla porta principale e viene investito dalle urla e dai fischi della gente che è arrivata a qualche centinania di persone.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget