mercoledì 1 aprile 2009

ITALIA DEI VALORI: DI PIETRO A TERNI TRA L'ORLANDO FURIOSO E I DISSIDENTI


Alla vigilia dell'arrivo a Terni del leader dell'Italia di Valori rispuntano i dissidenti che contestarono a Leoluca Orlando una gestione troppo 'personalistica' del partito in Umbria. I tre espulsi dal partito sono in attesa di una pronuncia del Collegio di garanzia dell'Idv ma, intanto, non risparmiano nuove invettive. "Non ci pare che il provvedimento del garante (Leoluca Orlando ndr) sia un edificante esempio di democrazia ne un doveroso rispetto delle diversità che sono il sale della democrazia". Criticano il continuo rinvio del congresso regionale, che si sarebbe dovuto tenere a fine 2008, le nomine provinciali che, a loro dire, sono sbagliate, e i nuovi acquisti da sinistra di Federico Di Bartolo e Claudio Campili. Per ultimo, avevano proposto Raffaele Frattesi come candidato sindaco di Terni al posto di Di Bartolo.
Insomma, anche in casa Di Pietro le cose non sono tanto calme.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget