venerdì 20 luglio 2012

MENTRE A TERNI INFURIA LA BUFERA SUL REFERENDUM IL GOVERNO DEFINISCE I CRITERI PER TAGLIARE LE PROVINCE

Provincia di Terni, regione Umbria

Mentre a Terni infuria la bufera relativamente alla proposta del Comitato promotore del Referendum "Terni a Perugia o con Roma?", il Governo Monti - nell'odierna riunione del Consiglio dei Ministri - stabilisce i criteri per il taglio delle province e le nuove funzioni attribuite alle nuove.
"Il Consiglio ha definito i criteri per il riordino delle province - dimensione territoriale e popolazione residente - previsti dal decreto sulla spending review. In base ai criteri approvati, i nuovi enti dovranno avere almeno 350mila abitanti ed estendersi su una superficie territoriale non inferiore ai 2500 chilometri quadrati".
"Le nuove province - si legge ancora nella nota del Governo - eserciteranno le competenze in materia ambientale, di trasporto e viabilità (le altre competenze finora esercitate dalle Province vengono invece devolute ai Comune, come stabilito dal decreto "Salva Italia"). La soppressione delle province che corrispondono alle Città metropolitane - 10 in tutto, tra cui Roma, Milano, Napoli, Venezia e Firenze - avverrà contestualmente alla creazione di queste".

Le notizie del blog TERNI...tudine sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «TERNI...tudine Blog» e l'indirizzo «www.ternitudine.blogspot.com»

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget