venerdì 13 luglio 2012

[AMELIA] LA PROFESSORESSA NANNI SI DIMETTE: "IL RINNOVAMENTO CHE CI SIAMO PROPOSTI SI SCONTRA CON MONDO IN CUI REGOLE E LOGICHE SONO VECCHIE, NON SONO SUFFICIENTI NE' BUONA VOLONTA' NE' I VOLTI NUOVI MIO E DEL SINDACO"

La Prof. Nanni, Assessore alla Cultura del Comune di Amelia
[Amelia] E' con una lettera fatta recapitare al Sindaco  Riccardo Maraga, che la Professoressa Rita Nanni spiega le ragioni delle sue dimissioni da Assessore alla Cultura, con deleghe al Turismo, all'Associazionismo, all'Università e ai Gemellaggi. "Le continue intromissioni nelle mie deleghe, sgradevoli discussioni in giunta, certi atteggiamenti paternalistici, risposte richieste e mai date a lungo andare sono stati illuminanti: esistono, nell'agire politico, logiche che sono da me lontanissime, che non comprendo e che, soprattutto, non condivido. Arginare certi comportamenti è impossibile, visti gli equilibri e le condizioni che regolano i rapporti nella giunta e nell'amministrazione".
Un modo vecchio di intendere la politica che cozza con le numerose istanze e speranze di rinnovamento che proprio nella sua figura e in quella del giovanissimo sindaco si erano rappresentate. Istanze e speranze di rinnovamento che erano state accolte nel programma della lista "Insieme per Amelia" alla stesura del quale la Professoressa Nanni contribuì in maniera decisiva qualificandone i contenuti e che ancora considera "il migliore per lo sviluppo della città".
"Il rinnovamento che ci siamo proposti e che io ritenevo realizzabile si scontra con un mondo in cui regole e logiche sono vecchie, e per il quale non sono sufficienti né la buona volontà né i volti nuovi mio e del sindaco. Quando ho accettato la candidatura e quindi l'incarico, l'ho fatto con grande slancio, convinta che l'entusiasmo e le mie personali competenze potessero contribuire alla realizzazione di quel programma che ancora oggi trovo il migliore per lo sviluppo della città".
"Fra le mille difficoltà in cui si dibattono tutte le amministrazioni locali, il mio assessorato ha realizzato iniziative qualificanti che hanno alzato il livello delle proposte culturali e turistiche della città: gli "Incontri di Amelia" con scrittori italiani di fama internazionale, da Giampiero Mughini a Dacia Maraini, un'Estate Amerina ricca di stimolanti novità, il museo, l'archivio e la biblioteca posti finalmente al centro della vita cittadina e un'attenzione a tutte le associazioni evitando il persistere di percorsi privilegiati".
"Io non credo di essere stata posta nelle migliori condizioni, sono certa che i miei elettori, che fin qui hanno mostrato di apprezzare il mio operato, comprenderanno, poiché mi piace pensare che al mio posto avrebbero fatto la stessa mia dolorosa scelta".

Le notizie del blog TERNI...tudine sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «TERNI...tudine Blog» e l'indirizzo «www.ternitudine.blogspot.com»

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget