lunedì 6 febbraio 2012

(SALEMI) INFILTRAZIONI MAFIOSE: CHIESTO LO SCIOGLIMENTO DEL COMUNE GUIDATO DA SGARBI. SENTITO ANCHE OLIVIERO TOSCANI

L'Amministrazione comunale di Salemi, il cui sindaco è Vittorio Sgarbi, "è stata oggetto di infiltrazione mafiosa". Questa la conclusione delle indagini degli ispettori nominati lo scorso giugno dall'ex ministro Roberto Maroni, su richiesta del prefetto di Trapani Marilisa Magno.
Il prefetto trapanese decise di inviare la richiesta dopo l'operazione 'Salus iniqua' condotta da Polizia e Guardia di Finanza. Gli ispettori avrebbero "certificato che Giunta e Consiglio comunale, i vertici della burocrazia, hanno subito pressioni e influenze nelle decisioni da prendere fuori da ogni contesto di democrazia e confronto, ma con un metodo tipicamente mafioso" ("Salemi verso lo scioglimento per magia. La richiesta già sul tavolo del Viminale", Il Fatto Quotidiano, 5 febbraio 2012).
Una relazione di centinaia di pagine accompagnata da interi faldoni di documentazione. 
Raccolta anche la testimonianza del fotografo Oliviero Toscani che si era dimesso dalla carica di assessore denunciando interferenze nella vita e nelle scelte dell'amministrazione comunale di Salemi.

Le notizie del blog TERNI...tudine sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «TERNI...tudine Blog» e l'indirizzo «www.ternitudine.blogspot.com»

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget