venerdì 8 aprile 2011

(TERNI) MERAKLON: ARRESTATO IL TITOLARE FIORLETTA DALLA GDF, ALTRI 5 I MANDATI DI CATTURA. TENSIONE AI CANCELLI, PICCHIATO GIORNALISTA DEL "GIORNALE DELL'UMBRIA"


La Guardia di Finanza, guidata dal colonnello Solfaroli, ha arrestato Giampaolo Fiorletta, titolare della società Meraklon di Terni. Su richiesta del pm Elisabetta Massimi, il mandato di cattura è stato spiccato dal gip Maurizio Santoloci con l'accusa "di associazione per delinquere finalizzata alla truffa allo Stato e all'appropriazione indebita". Sarebbero altre sei le misure cautelari che la guardia di finanza sta notificando tra Umbria e Lazio e riguarderebbero un congiunto dell'imprenditore de altre persone a lui vicine. "Secondo la ricostruzione accusatoria - leggiamo dall'ANSA - la presunta associazione avrebbe sottratto risorse all'azienda attraverso artifici contabili e falsificando gli estratti conto bancari. Creando così i presupposti per la concessione della cassa integrazione ai lavoratori".
Dopo l'arresto Fiorletta è stato portato via a sirene spiegate. Da quel momento, dopo una prima fase di euforia, la tensione è iniziata ad aumentare davanti ai cancelli della Meraklon ed un giornalista sarebbe stato picchiato.
Ecco il comunicato del Giornale dell'Umbria: "Un nostro giornalista della redazione di Terni, Andrea Giuli (anche membro del sindacato interno del nostro quotidiano), poco fa è stato aggredito e percosso, davanti ai cancelli del polo chimico di Terni, durante il presidio organizzato dagli operai della Meraklon", "Giunto sul posto per svolgere, come sempre, la propria attività di cronista - continua la nota - Giuli è stato prima minacciato da un folto gruppo di operai esagitati, quindi costretto a retrocedere dal loro avanzare verso di lui e infine colpito alla faccia. Il nostro collega in questo momento è al pronto soccorso all'ospedale", "ancora una volta, il tessuto democratico di Terni e dell'Umbria saprà fare fronte contro questo gruppo di violenti, che continuano a colpire indisturbati, macchiando la lotta di tanti lavoratori perbene", "Questo squadristi -  conclude la direzione - debbono sapere che il Giornale dell'Umbria non si fa intimidire e che continuerà a svolgere, come sempre, il proprio ruolo di informazione libera. Per questo, per difendere la libertà di stampa e per ribadire la fiducia nel metodo democratico e nella libertà di espressione, domattina una delegazione dei giornalisti del Giornale dell'Umbria sarà davanti ai cancelli del polo chimico di Terni".


Le notizie del blog TERNI...tudine sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «TERNI...tudine Blog» e l'indirizzo «www.ternitudine.blogspot.com»

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget