venerdì 7 gennaio 2011

STORIE DALL'ITALIA CHE REGREDISCE: (MODENA) I LEGHISTI VOGLIONO "UNA STELE PER I NAZIFASCISTI ACCANTO A QUELLA PER GLI EBREI"

La stele dedicata alle vittime del nazifascismo nel parco Vittime dell'Olocausto di Modena,
danneggiata nella notte di Capodanno [1]

(Modena) I consiglieri provinciali della Lega Denis Zavatti, Stefano Corti, Lorenzo Biagi e Livio Degli Esposti hanno preparato un ordine del giorno, che sarà presentato in aula mercoledi, in cui chiedono di far erigere una stele "a perenne ricordo di tutti i Caduti modenesi della Guerra Civile 1943-1945". I leghisti vorrebbero, dunque, un monumento per commemorare anche i repubblichini di Salò e i collaborazionisti delle forze nazifasciste, un monumento per commemorare le vittime - anche civili - di quella che definiscono "Guerra Civile" e che, invece, dovrebbe essere ricordata come una Guerra di Liberazione nazionale, la Resistenza.
Ma nell'insana proposta leghista c'è anche qualcosa di più preoccupante, di più mistificante; vorrebbero che tale nuovo monumento venisse posto accanto alla stele già esistente in memoria delle vittime dell'Olocausto. Stele che - occorre ricordare - è stata danneggiata proprio da pochissime ore, nella notte di Capodanno.
Proprio tale preoccupante danneggiamento è stato utilizzato dai fantasiosi consiglieri leghisti per giustificare la loro richiesta: "La Lega Nord intende esprimere la più ferma e sentita condanna del gesto vandalico - si legge -  e auspica che gli autori del gesto siano identificati e quindi sottoposti a un lungo periodo di impegno in lavori socialmente utili e magari anche faticosi" ma, in considerazione del fatto che tempi duri si avvicinano "sarebbe opportuno - scrivono sempre i tre leghisti - chiudere la stagione degli odi e della violenza per ritrovare, anche a livello locale, un senso di appartenenza comune".
Immediate, ovviamente, le reazioni:
Paolo Trande, capogruppo Pd Comune di Modena definisce "semplicemente oltraggiosa e vergognosa" la proposta. "In nome della pacificazione viene proposto un accostamento culturale, storico e una vicinanza fisica a dir poco rivoltante. Questa proposta della Lega è la conferma di quanto abbiamo sostenuto nei mesi passati: la Lega di Modena è nelle mani di dirigenti sempre più neri e revisionisti". "Le forze democratiche - continua Trande - che fanno riferimento alla Costituzione repubblicana e antifascista, che hanno dato la democrazia a questo Paese con la lotta di Liberazione non consentiranno mai e poi mai, se lo ficchino in testa, che Modena medaglia d'oro della Resistenza abbia una stele che ricorda i nazi-fascisti e repubblichini". Non "si permetterà l'abominio di accomunare le vittime, ovvero i morti inermi e incolpevoli e i liberatori italiani e stranieri, con chi si schierò dalla parte dei regimi autoritari e perpetrarono le leggi razziali, la persecuzione e lo sterminio", "la pacificazione - conclude - di questi revisionisti che non riescono neanche a dissimulare le loro pulsioni culturali di stampo autoritario a noi non interessa. Ai dirigenti leghisti modenesi gridiamo: vergogna, vergogna e poi ancora vergogna. Non passerete".
Stefano Bonaccini, regretario regionale Pd Emilia-Romagna: "I leghisti che siedono in Consiglio provinciale a Modena si dovrebbero vergognare. Proporre di erigere una stele a ricordoei nazifascisti morti durante la Resistenza è non solo una provocazione ma un'offesa alla coscienza civile di tutti i modenesi". "Forse i leghisti padani non sanno, o fanno finta di non sapere, che un senso di appartenenza comune gli ialiani lo hanno già trovato, alla fine della guerra, nella Repubblica e nella Costituzione, quindi non hanno bisogno di rappacificarsi con il regime fascista né con i torturatori nazisti, né con i loro complici italiani". "I morti meritano rispetto, tutti allo stesso modo, non così le azioni di chi ha scelto di stare con gli oppressori".


[1] - La fotografie della stele dedicata alle vittime del nazifascismo nel parco Vittime dell'Olocausto di Modena è stata scaricata dal sito della "Gazzetta di Modena" al seguente URL http://gazzettadimodena.gelocal.it/dalgiornale/2011/01/07/news/lega-vicino-a-quella-degli-ebrei-una-stele-anche-per-i-nazi-fascisti-3118805;

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget