venerdì 28 gennaio 2011

(EGITTO) LA SCOPERTA DELL'ACQUA CALDA: USA E UE CHIEDONO RIFORME DEMOCRATICHE AD UN LEADER IN SELLA DAL 1981

Che "la comunità internazionale chieda oggi al Cairo di esercitare moderazione nella reazione alle richieste dei manifestanti e di intraprendere la strada delle riforme", come si legge da Agi News, mi sembra francamente una richiesta giunta fuori tempo massimo se usa come contraltare un leader in sella dal 1981, come Mubarak, oltretutto ritenuto vicino all'occidente.
Mi sembra troppo facile per la Comunità Internazionale interrogarsi proprio ora della situazione egiziana, specialmente per quello che riguarda i diritti umani ed i diritti civili.
E mi spingo anche oltre, non può essere - come l'Unione Europea ha invocato - la strada delle "riforme democratiche, sociali ed economiche" l'unica strada da intraprendere, perché verrebbe spontanea una domanda. Perché in tutti questi anni - ormai decenni - nessuno si è mai chiesto che fine avesse fatto l'Egitto?

Le notizie del blog TERNI...tudine sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «TERNI...tudine Blog» e l'indirizzo «www.ternitudine.blogspot.com»

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget