martedì 8 settembre 2009

8 SETTEMBRE, NAPOLITANO: DALLA RESISTENZA LIBERTA', INDIPENDENZA E DIGNITA'


Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, a Porta San Paolo, nel corso delle celebrazioni per l'8 settembre ha dichiarato "Libertà, indipendenza e dignità per l'Italia sono i valori fondamentali che oggi bisogna sottolineare alla vigilia dell'inizio dell'attività celebrativa del 150° anniversario dell'unità nazionale", "ci sono stati tanti partigiani e militari che hanno combattuto per ridare libertà, indipendenza e dignità all'Italia", "c'è da sottolineare anche la continuità con le battaglie del risorgimento e le altre che hanno garantito lo sviluppo dello Stato unitario e democratico".

Il Ministro della difesa, Ignazio La Russa, presente alle celebrazioni ha affermato che l'8 settembre deve essere ricordata "come un momento fondante dell'unità d'Italia e del nostro stare insieme", "questa è l'occasione per affidare al futuro il ricordo del sacrificio di chi si immolò per contribuire alla crescita libera della partia", "qui non ci fu un solo italiano che combattè al fianco dei tedeschi", coloro che combatterono l'8 settembre furono "uniti dalla comune volontà di conservare l'integrità del territorio nazionale contro la barbara invasione tedesca", il ministro conclude "un miracolo che si ripetè 15 giorni dopo con il sacrificio indimenticati di Salvo D'Acquisto".

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget