venerdì 16 gennaio 2009

ALLARME MENINGITE, LA ASL DI PERUGIA LANCIA UN APPELLO


Un ragazzo diciottenne di Perugia è stato ricoverato in gravi condizioni al Santa Maria della Misericordia per aver contratto la meningite. Decine e decine di telefonate hanno intasato i centralini dell'Asl di Perugia. Molti i ragazzi, le famiglie e i professori preoccupati.
Ora l'Asl lancia un appello a tutti coloro che, insieme al ragazzo ricoverato che voleva festeggiare il compleanno, erano andati alla discoteca Etoile54 sabato scorso. Circa duemila i destinatari dell'appello "Tutti quelli che quella sera erano all'interno del locale devono sottoporsi alla profilassi". Andrea Burghini, titolare del locale, dichiara "Circa duemila persone che sabato sera sono venute in discoteca, più il personale che va da 30 a 50 persone".
Le condizioni del ragazzo diciottenne restano gravissime, i medici comunque informano che l'evoluzione della malattia è stata fermata. Il dott. Franco Baldelli dichiara "Bisognerà attendere 24-36 ore per sciogliere la prognosi, che quindi al momento è riservata".
La Asl comunque tranquillizza dichirando "non c'è nessun allarme meningite a Perugia".

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget