mercoledì 11 maggio 2011

TERREMOTO NELLA SPAGNA MERIDIONALE: SETTE VITTIME A LORCA. ZAPATERO INVIA UNITA' MILITARI DI EMERGENZA



Due scosse di terremoto hanno devastato la Spagna meridionale, almeno sette le vittime.
Le scosse, che hanno registrato una magnitudo di 4.1 e di 5.2, hanno interessato la cittadina di Lorca provocando ingenti danni; la seconda è stata avvertita anche a Cartagena come in vicine località dell'Andalusia (Granada, Malaga, Siviglia).
José Luis Zapatero ha ordinato l'intervento delle Unità Militari di Emergenza per l'immediato aiuto della popolazione di Lorca.

Il sismologo Alberto Michelini ha dichiarato: "Il terremoto in Spagna non è stato di per sé molto forte, ma è stato superficiale. E' avvenuto alla profondità di 14 chilometri", "è avvenuto - ha aggiunto Michelini dell'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) - vicino alla linea di costa spagnola, a Ovest di Cartagena", in una zona "che non ha registrato forti terremoti in passato, al massimo ci sono stati sismi di magnitudo 5", zona "che si trova al margine di convergenza tra la zolla eurasiatica e la zolla africana, che spinge contro la prima". Michelini tiene comunque a specificare - in relazione con il previsto terremoto a Roma - che "non c'è nessuna correlazione fra la previsione del terremoto nel Lazio e quello avvenuto in Spagna".

Le notizie del blog TERNI...tudine sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «TERNI...tudine Blog» e l'indirizzo «www.ternitudine.blogspot.com»

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget